Ad una settimana dal lancio di Cyberpunk 2077, la nuova opera di CD Projekt RED ha ricevuto parecchi reclami in particolar modo dagli utenti console, i quali hanno lamentato il modo in cui il titolo è stato proposto sulle console di base.

Tra numerosi crash, glitch, bug e performance che ricordano l'era di PS3 (dove difficilmente si raggiungevano i 30 fps stabili con una risoluzione di 1080p), il gioco è praticamente ingiocabile su PS4 e Xbox One base.

Per questo motivo, dopo delle iniziali scuse, la software house polacca - in accordo con Sony - si è vista costretta rimuovere Cyberpunk 2077 dal PlayStation Store.

"SIE ci tiene a soddisfare al meglio i propri clienti, perciò cominceremo a offrire un rimborso completo per tutti i giocatori che hanno acquistato Cyberpunk 2077 tramite il PlayStation Store", si legge infatti in una nota della compagnia. "Inoltre, SIE rimuoverà Cyberpunk 2077 dal PlayStation Store fino a nuovo avviso", conclude.

Insomma, tutti coloro che sono in possesso di una copia digitale del gioco su PS4 potranno decidere se ottenere un rimborso oppure aspettare gennaio, quando uscirà la patch che dovrebbe rendere giocabile il titolo sulla console in questione.

Anche Microsoft ha deciso di muoversi verso il rimborso, pur non eliminando il titolo dal proprio store. Voi cosa ne pensate di questa mossa? Pensate che i ragazzi di CD Projekt RED abbiano fatto bene? Fatecelo sapere con un commento.