Death Stranding è stato il primo lavoro di Hideo Kojima da "indipendente" nei riguardi di Konami, avendo creato una collaborazione con Sony che gli ha permesso di avere il titolo come esclusiva PlayStation per circa un anno.

Da allora, i fan si sono sempre chiesti su cos'altro avrebbe lavora il "Maestro" ora che è libero dalla saga di Metal Gear. Sembra che alcuni primi indizi stiano arrivando in questi giorni grazie ad un annuncio di lavoro pubblicato dalla Kojima Productions stessa.

Natale

Gli sviluppatori nipponici sono infatti alla ricerca di programmatori, animatori e designer di vario tipo, e un particolare posto da Weapons/Mechanical Artist. Quest'ultimo dovrà occuparsi nello specifico della produzione di modelli 3D di armi, gadget e veicoli, oltre a dei mecha e dei mostri generici.

Insomma, questo è decisamente un grosso indizio su cosa andrà a sviluppare presto lo studio di sviluppo di Hideo Kojima. Sebbene non fossero presenti nel primo capitolo, che il noto game designer stia effettivamente lavorando ad un sequel di Death Stranding?

Anche se la presenza dei mecha potrebbero far pensare più che altro ad un nuovo Zone of the Enders, IP che appartiene a Hideo Kojima. Voi cosa ne pensate a riguardo? Fatecelo sapere con un commento.