Dopo l'annuncio ufficiale avvenuto nel corso dello scorso anno, finalmente Daedalic Entertainment ha mostrato in azione il suo The Lord of the Rings: Gollum.

Stando a quanto affermato dagli stessi sviluppatori, il gioco avrà sia fasi action che fasi stealth nello stile di Prince of Persia; ovviamente la storia la farà da padrona e sarà l'elemento polarizzante dell'intera produzione.

Intervistato in merito, il lead game designer Martin Wilkes ha difatti affermato che "il gioco mischia lo stealth con la possibilità di arrampicarsi in verticale". "Se volete un esempio potete pensare a Prince of Persia".

"È un gioco non incentrato sul combattimento, ma Gollum potrà far fuori i nemici di nascosto, anche se non sarà semplice e comporterà grandi rischi. Vogliamo che i giocatori valutino adeguatamente se ne vale la pena o meno. Dopotutto, la forza di Gollum sta nella sua furbizia, non nel combattimento".

"Gollum non usa armi ma può distrarre i nemici lanciando oggetti. In alcune parti potrà approfittare delle abilità di alleati speciali e utilizzare l'ambiente a suo vantaggio. Non possiamo ancora parlarne, è un po' presto", ha chiarito Tilman Schanen, lead narrative designer del gioco, in merito alla possibilità di incontrare altri personaggi della saga.

Voi cosa ne pensate di queste informazioni? Fatecelo sapere con un commento. Nel frattempo vi ricordiamo che The Lord of the Rings: Gollum sarà disponibile a partire dal 2021 su PlayStation 5, Xbox Series X e PC.