· Di Paolo Sirio

I giochi dell'anno di VideoGamer Italia: la miglior storia

Le emozioni più forti.

I giochi dell'anno di VideoGamer Italia vi accompagneranno fino all'ultima settimana del 2019, ogni giorno con una o più categorie a simboleggiare la nostra volontà di andare come sempre sopra le righe e al contempo darvi indicazioni utili circa i titoli che ci sono piaciuti in questa stagione.

Gli undici membri della redazione hanno espresso il loro voto su un totale di dieci categorie, che scopriremo su una base giornaliera a partire da oggi, con cinque candidati per ogni categoria e un voto disponibile a testa.

Il premio alla miglior storia va a quel gioco la cui narrazione e trama ci hanno emozionato, sorpreso, affascinato per qualità, originalità, profondità delle tematiche e degli universi raccontati.

La gara è stata particolarmente accesa, tra i nominati che potete vedere di seguito:

  • Life is Strange 2
  • Death Stranding
  • Control
  • The Outer Worlds
  • A Plague Tale: Innocence

And the winner is...

Miglior storia: Death Stranding

Secondo i voti raccolti all'interno della redazione di VideoGamer Italia, la miglior storia del 2019 è quella che ci ha raccontato Kojima Productions in Death Stranding.

Nella recensione del gioco abbiamo parlato in un paragrafo a parte della storia, e in questo passaggio è forse racchiuso tutto quello che potreste voler sapere a tal proposito:

"C'è la scrittura convoluta, ci sono i plot twist, i buoni che diventano cattivi poi buoni poi cattivi, c'è la fantapolitica, la fantascienza, il complottismo, i temi maturi, i temi maturi trattati ora con piaggeria ora con la leggerezza tipica di chi vive su un piano diverso dal nostro, e ci sono i grandi personaggi che hanno reso i lavori precedenti di Kojima Productions qualcosa di eterno".

Un titolo di uno spessore notevole, evidentemente, che non possiamo che consigliarvi di recuperare in questa coda d'anno nel caso ve lo foste persi a novembre.