In un commento affidato a Game Informer per i 25 anni del marchio PlayStation, il presidente di Sony Interactive Entertainment Jim Ryan ha svelato che la compagnia non produrrà più console portatili.

La casa giapponese ha realizzato due console portatili, ovvero PSP e PS Vita, e nonostante il successo soprattutto della prima non è riuscita a colmare il gap in quel ramo con Nintendo.

"PlayStation Vita è stata brillante in tanti modi, e l'esperienza di gioco era grandiosa", ha precisato Jim Ryan, evidentemente desideroso ed incaricato di portare Sony in una nuova era.

"Ma chiaramente quello è un business in cui non siamo più adesso", ha aggiunto, a chiusura di ogni possibile discorso in una terza portatile PlayStation.

Il platform owner arriva dal grande successo di PS4, che consiglia di concentrare tutti i suoi sforzi su PS5 anziché, come ai tempi di PlayStation 3, dividerli su due fronti.

PlayStation 5 sarà disponibile alla fine del 2020.

Fonte