Era scontato che sarebbe insorta una polemica del genere all'annuncio delle nomination di The Game Awards 2019.

Death Stranding ha fatto incetta di nomination, ben 9, andando a competere con dieci elementi se consideriamo che alla best performance si presenterà con Mads Mikkelsen (Cliff Unger) e Norman Reedus (Sam Porter Bridges).

Death Stranding scambiare oggetti altri giocatori

La cosa non è passata inosservata dal momento che Geoff Keighley, produttore e conduttore dell'evento, è presente nel gioco come prepper dal nome "Fan dei Ludens".

In tantissimi si sono precipitati sull'account Twitter di Keighley per esprimere la propria perplessità al riguardo, e il giornalista si è limitato a spiegare che non è lui a votare le nomination ma una giuria di 80 esperti selezionati intorno al mondo.

Per la precisione, questi esperti voteranno anche per i premi, non soltanto per le nomination, e il loro voto varrà per il 90% nella scelta dei premiati. Il restante 10% spetterà ai giocatori votanti da casa.