Nonostante le dichiarazioni conservative di Matt Booty, responsabile di Xbox Game Studios, a X019, Phil Spencer ha corretto il tiro e precisato che Microsoft è ancora alla ricerca di nuovi team per il gruppo.

Ad oggi, Xbox Game Studios può contare su ben 15 elementi, dopo un rimpasto notevole avvenuto nel corso dell'ultimo paio di anni con new entry come Ninja Theory, Obsidian e Double Fine.

Alla domanda se l'ondata di acquisizioni fosse finita, Spencer ha risposto "no!", spiegando tuttavia che la strategia attualmente è mettere al lavoro i team già inglobati e non innamorasi del semplice fatto di avere una slide piena di nomi in stile figurine da esibire in pubblico.

Gamescom

"Ma abbiamo finito? Non penso", ha specificato. Siete ancora a caccia? "Sì, ci sono grandi creatori là fuori, il nostro business continua a crescere. La compagnia supporta estremamente quello che stiamo provando a costruire (...) e oggi stiamo gestendo un buon business, quindi ci siamo guadagnati il diritto di continuare a cercare".

Come nel recente passato, dando un'indicazione di dove Microsoft potrebbe pescare il suo prossimo team, "ora abbiamo studi in Canada, studi in altre parti degli Stati Uniti. Penso che abbiamo un buco in Asia. L'ho detto a Matt (Booty, ndR) e pubblicamente. Mi piacerebbe avere più influenza nel nostro team first-party dai creatori asiatici".

Spencer ha precisato che non si tratta di un "pre-annuncio di qualcosa" ma comunque il mandato per un'acquisizione in Giappone o altrove nel continente: a chi toccherà?