In un'intervista concessa a TGCom24, Hideo Kojima ha rivelato quale sia il suo regista italiano preferito, e la risposta potrebbe sorprendervi.

Da grande cinefilo, il game designer e director giapponese ha fatto un nome non banale ma comunque affine ad una delle sue passioni più grandi, ovvero l'horror e più in generale il paranormale.

Hideo Kojima Death Stranding

"Ho sempre avuto una sfrenata passione per il cinema, ho visto migliaia di film che sono entrati a far parte di me, come una sorta di energia positiva al punto che non potrei dire quali registi o pellicole mi abbiano segnato di più. Ma se devo trovare un italiano, posso dire che Dario Argento ha sicuramente cambiato la mia vita", ha raccontato Kojima in una rara intervista concessa alla stampa italiana.

"Come giapponese magari potrà sembrare strano, ma ho visto tonnellate di film italiani, da Fellini a De Sica fino agli Spaghetti Western, così come ho letto molti libri italiani che mi hanno influenzato. Ma Dario Argento è quello che più mi ha segnato, sono un suo grande fan. I miei genitori non volevano che guardassi i suoi film perché troppo spaventosi ma a me non importava, li guardavo lo stesso".

Un legame con l'Italia che è stato recentemente rinsaldato, il suo, con la partnership che porterà Death Stranding su PC, ovvero quella stretta con l'editore 505 Games.