L'addio di Hideo Kojima a Konami nel 2015 ha dato il via ad una vera e propria diaspora dalla casa giapponese, dal momento che oltre la metà dello staff di Death Stranding proviene proprio da lì.

Come sottolineato da VGC, dei circa 117 sviluppatori al centro dello sviluppo in Kojima Productions, 65 hanno lavorato per lo studio di Kojima quando era in Konami.

Di questi, 60 erano impiegati sulla realizzazione di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, senza dimenticare che il presidente di Kojima Productions, Shinji Hirano, era precedentemente un dirigente Konami nonché presidente di divisione.

Death Stranding

Tutti i responsabili del design e del comparto artistico di Death Stranding provengono dal team di Metal Gear, mentre gran parte dei nuovi arrivati ha occupato posizioni nel reparto della programmazione.

Per rendere l'idea delle proporzioni dell'esclusiva PS4, un team core di circa 250 persone era stato impiegato su Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, oltre il doppio di DS.

Il gioco sarà disponibile dall'8 novembre ma qualcuno ha pensato bene di rompere il day one in Italia: qui trovate tutti gli aggiornamenti del caso.