Death Stranding è alle porte, manca esattamente un giorno all'uscita del gioco sviluppato da Hideo Kojima ed il suo talentuoso team di sviluppo. Ma cosa aspettarci da questo atteso videogioco?

Abbiamo potuto ammirare diversi gameplay nel corso di questi ultimi mesi, tutti incentrati ovviamente sulla traversata del protagonista Sam e quindi della campagna principale. Ma sarà l'unica opzione disponibile al giocatore? O sarà possibile giocare online?

Death Stranding multiplayer

Come funziona il multiplayer in Death Stranding?

Come ci è già stato spiegato più volte dallo stesso Kojima, il tema di questo gioco è la connessione e la possibilità di connettersi con altre persone. Quindi sì, sarà possibile giocare online ma non sarà il multiplayer a cui noi tutti siamo abituati.

Non avremo partite in team deathmatch dove Sam provenienti da varie parti del mondo se le danno di santa ragione, ma sarà presente invece un multiplayer asincrono. Questo vuol dire che gli utenti potranno condividere determinate risorse e strutture ma non entreranno mai direttamente in contatto.

Saremo costantemente soli nel mondo di gioco, proprio come voleva il noto game designer, ma al tempo stesso potremo venire aiutati dai giocatori grazie alla Rete Chirale.

Si potrà giocare anche offline?

Nonostante questo, spetterà esclusivamente ai videogiocatori se usufruire di questa componente online oppure no; qualcuno potrà anche decidere di intraprendere l'avventura di Sam completamente da solo, senza aiuto alcuni da parte degli utenti.

Kojima ha rassicurato che anche chi intraprenderà questa strada non troverà un gioco più difficile, perché, come nella vita reale, si può liberamente scegliere di isolarsi completamente.

In conclusione, i giocatori potranno giocare al multiplayer e per di più senza la necessità di essere in possesso di un abbonamento al PlayStation Plus, ma bisogna tenere a mente che non si tratta di un online come siamo abituati a pensarlo.

Vi ricordiamo ancora una volta che Death Stranding sarà disponibile a partire da domani 8 novembre su PlayStation 4, mentre su PC arriverà nel corso dell'estate 2020.