Non solo Ghost Recon Breakpoint, perché anche The Division 2 ha venduto al di sotto delle aspettative, stando a quanto dichiarato dal CEO di Ubisoft Yves Guillemot.

Il noto sviluppatore ha infatti confermato che il gioco in questione è stato un fallimento commerciale.

Questo non è stato di sicuro un anno positivo per Ubisoft, il cui risultato operativo annuale è ora stimato tra i 20 e i 50 milioni di euro, contro i 480 milioni delle previsioni iniziali.

È stato anche per questo motivo che la compagnia francese ha deciso di posticipare tre importanti videogiochi al prossimo anno fiscale, che andrà da aprile 2020 a marzo 2021.

Voi cosa ne pensate di questa notizia? Fatecelo sapere con un commento.