Nella stessa conferenza che ha visto rinviare tre importanti videogiochi, Yves Guillemot di Ubisoft ha anche comunicato che il recente Ghost Recon Breakpoint ha venduto al di sotto delle aspettative della compagnia francese.

Il CEO di Ubisoft ha voluto però specificare che cercheranno di implementare "cambiamenti significativi nei nostri processi di produzione" per migliorare il gioco. Quest'ultimo è stato pubblicato solamente due anni dopo dal predecessore Wildlands, implementando varie migliorie al gameplay.

Guillemot ha però notato che le modifiche apportate a sono state "respinte con forza da una parte significativa della community". La sottoperformance di Breakpoint è una delle ragioni principali dei ritardi appena annunciati dalla compagnia di alcuni dei suoi giochi più importanti di prossima uscita.

Cosa ne pensate di questa notizia? Fatecelo sapere con un commento.

ubisoft yves guillemot