The Last of Us Part II è quasi pronto ad uscire, dopo oltre cinque anni di sviluppo l'esclusiva PlayStation 4 è stata confermata per il 21 febbraio 2020.

In un'intervista apparsa sull'ultima rivista ufficiale PlayStation (dicembre 2019, numero 168) Halley Gross, co-writer del gioco, ha ripensato a come è stato lavorare con Naughty Dog:

"Questo è il lavoro più lungo che abbia mai accettato in vita mia. Ogni giorno ho l'opportunità di lavorare con designer, animatori, artisti e stiamo tutti lavorando per cercare di creare il personaggio più complesso e sfumato presente in un videogioco. Ognuno sta mettendo in moto la propria intelligenza per raggiungere l'obiettivo e tu puoi solo guardare queste persone incredibilmente brillanti e dire: "Come ca**o fate a pensare cose del genere?" Maghi, sono davvero dei maghi".

Il riferimento al "personaggio più complesso e sfumato in un videogioco" sembra essere un chiaro indizio per indicare Ellie, la protagonista del titolo.

"Ellie sperimenta questo profondo trauma, ha un impatto su di lei che influenzerà il modo in cui interagisce con il mondo. Ellie è guidata dall'amore. È l'amore che la manda in questa missione di giustizia. È l'amore che prova per Joel e per Dina".

Vi ricordiamo che The Last of Us Part II sarà circa il 50% più grande del primo capitolo, secondo Naughty Dog.

[wp_ad_camp_1]