Durante una recente intervista per GamingBolt, lo sviluppatore Jacob Sutton di Infuse Studio, studio dietro il videogioco Spirit of the North, ha rivelato le sue speranze sulla potenza della CPU AMD Zen 2 presente su PlayStation 5.

Secondo Sutton, l'accoppiata AMD Zen 2-SSD renderà molto più facile lo sviluppo dei videogiochi per le software house, con tempi di caricamento molto più rapidi e miglioramenti nelle funzionalità di rendering della nuova console.

"Un SSD contribuirà sicuramente a migliorare i caricamenti e a risparmiare tempo su tutti i giochi in esecuzione su quella piattaforma", spiega lo sviluppatore.

"Vale la pena notare, però, che i tempi di caricamento dipendono anche dal resto dell'hardware presente sul proprio sistema. Spirit of the North si carica molto più velocemente su PS4 Pro rispetto al modello standard, anche se montano lo stesso tipo di disco rigido".

"Sarà molto più facile sviluppare su PS5 per quanto riguarda la capacità di utilizzare funzionalità di rendering avanzate come la DFAO di qualità superiore, la nebbia volumetrica e l'occlusione ambientale", ha proseguito Sutton.

"Far funzionare il gioco su PS4 Pro è stata inizialmente una sfida perché dovevo inquadrare i limiti dell'hardware. Ho dovuto esaminare e ottimizzare il gioco innumerevoli volte e imparare di più su come funziona il rendering per far funzionare il gioco a dovere su entrambi i sistemi".

Cosa ne pensate di queste affermazioni? Fatecelo sapere con un commento.

PlayStation 5 sarà disponibile nel corso del periodo natalizio del prossimo anno.