The Last of Us è uno dei videogiochi più apprezzati dagli utenti, ma è stato sempre criticato per l'IA dei compagni e della loro "invisibilità" di fronte al nemico, in particolare durante le fasi stealth.

Con l'arrivo di The Last of Us: Part II, molti sono preoccupati che questo serio problema possa persistere ancora. Ma a calmare gli animi ci pensano i ragazzi di Naughty Dog, che in un'intervista per GameStop hanno spiegato che il team di sviluppo ha lavorato molto su questa caratteristica.

"L'Intelligenza Artificiale dei companion è in realtà uno dei pochi significativi avanzamenti tecnici che abbiamo avuto modo di ottenere nel gioco", ha dichiarato Anthony Newman, co-director del secondo capitolo.

"Posso dire con assoluta certezza che questo aspetto del gioco è stato incredibilmente migliorato", ha concluso. I giocatori potranno dunque dormire sogni tranquilli.

Cosa ne pensate di questa notizia? Fatecelo sapere con un commento.

The Last of Us: Part II sarà disponibile a partire dal prossimo 21 febbraio 2020 in esclusiva su PlayStation 4.

the last of us part II