Dopo aver mostrato nuovamente The Last of Us: Part II dopo mesi di assenza dalle scene videoludiche, Neil Druckmann di Naughty Dog ha rilasciato un'intervista per IGN USA in cui approfondisce il rapporto tra Ellie e Joel che sarà presente in questo sequel.

"La loro relazione è tesa", spiega il creative director. "In parte perché gli adolescenti saranno adolescenti, e in parte a causa della loro storia, motivo per cui non li hai visti molto insieme".

"Gran parte di The Last of Us riguarda questo duo, la loro dinamica e il modo in cui stanno insieme. Dirò solamente che Joel svolgerà una parte importante in questo gioco".

Nel primo capitolo la parte fondamentale della narrativa era la relazione Ellie-Joel, ma in questo seguito viene introdotta un altro personaggio che sembra essere fondamentale ai fini della storia, ovvero Dina.

"Dina viveva a Jackson prima che Ellie si trasferisse alla fine del primo gioco. Una volta che Ellie si trasferisce a Jackson, riprendiamo la storia anni dopo, e Dina è diventata la migliore amica di Ellie", afferma Druckmann parlando della loro relazione. "Vanno in giro, Jackson ha l'elettricità [quindi] guardano film. Vivono una vita da adolescenti".

"E non solo, questi personaggi sono anche innamorati l'uno dell'altro. È stato importante per noi mostrare [nella demo] la complessità di questa relazione. Sono momenti di leggerezza davvero dolci e teneri".

Dal trailer mostrato allo State of Play scopriamo però che Dina avrà vita relativamente breve: "... Questo evento che accade ad Ellie sconvolgerà tutto e le farà dire 'Queste persone non possono cavarsela'. Dirò solo che Dina ha un ruolo importante nel gioco."

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni? Fatecelo sapere con un commento.

The Last of Us: Part II sarà disponibile a partire dal prossimo 21 febbraio 2020 in esclusiva su PlayStation 4.

The Last of Us: Part II