Ubisoft ha svelato oggi il tallone d'Achille di Ghost Recon Breakpoint, ovvero le tanto odiate microtransazioni.

La software house francese ha subito voluto specificare che non saranno presenti le casse premio, ma a prendere il loro posto ci saranno comunque due monete: i Crediti Skell e i Ghost Coin. I primi si otterranno giocando, mentre i secondi spendendo soldi veri.

Ecco di seguito cosa si può ottenere giocando:

  • Crediti Skell
  • Progetti delle armi
  • Accessori per le armi
  • Armi ed equipaggiamento
  • Opzioni di personalizzazione
  • Veicoli
  • Risorse

I Crediti Skell potranno essere usati per realizzare determinate armi, sbloccare degli accessori specifici, per acquistare armi ed equipaggiamento, per sbloccare dei veicoli e per acquisire oggetti di personalizzazione. I Ghost Coin potranno invece essere usati per acquisire più Crediti Skell, per sbloccare automaticamente dei progetti per armi e accessori.

Saranno inoltre presenti anche dei pass stagionali, chiamati in questo caso Episodi della Storia, che ogni quattro mesi potranno fruttare fino a 100 oggetti cosmetici, ottenibili in due fasi.

Infine ci saranno altri oggetti da sbloccare raggiungendo determinati obiettivi di gioco o compiendo delle azioni specifiche.

Cosa ne pensate di queste informazioni? Fatecelo sapere con un commento.

Ghost Recon Breakpoint sarà disponibile a partire dal prossimo 4 ottobre 2019 su PlayStation 4, Xbox One e PC.