Project Resistance, il nuovo gioco multiplayer ambientato nell'universo di Resident Evil, si è mostrato oggi al Tokyo Game Show 2019.

Come suggerito dall'ultimo trailer, si tratterà di un multigiocatore asimmetrico 4v1 in cui una squadra di sopravvissuti cerca di battere un altro giocatore che può ostacolarli in svariati modi, incluso diventare il temibile Tyrant.

Il titolo combina dinamiche cooperative e competitive, con l'opportunità per i giocatori di creare la propria esperienza horror.

Capcom sta sviluppando Project Resistance in collaborazione con NeoBards Entertainment, il gioco attualmente è in fase di sviluppo per PlayStation 4 , Xbox One e PC.

In ogni partita 4v1 di Project Resistance, un giocatore chiamato Mastermind segue i quattro sopravvissuti attraverso una rete di telecamere di sicurezza, rimanendo sempre un passo avanti a loro per impedirne la fuga. Il Mastermind può così tracciare una rotta mortale per i malcapitati potendo creare pericolosi ostacoli come evocare creature malvagie, piazzare trappole, manipolare l'ambiente, prendere possesso degli zombi e armare le telecamere di sicurezza.

I Sopravvissuti a loro volta devono collaborare insieme come una squadra per respingere gli attacchi del Mastermind, completare gli obiettivi della missione e riuscire a fuggire prima che scada il tempo. Ogni sopravvissuto possiede delle abilità uniche per aiutare il proprio team.

Project Resistance è giocabile attualmente al Tokyo Game Show, ma potete già iscrivervi sul sito ufficiale per l'imminente Closed Beta, prevista tra il 4 e il 7 ottobre su PlayStation 4 e Xbox One.

[wp_ad_camp_1]