Secondo Tim Ash di BoxFrog Games, autori di Lost Wing, la potenza di PlayStation 5 offerta dalla nuova CPU Zen 2 permetterà di ridurre di molto i tempi di sviluppo di un videogioco.

Intervistato dai ragazzi di GamingBolt, lo sviluppatore ha difatti affermato che il nuovo processore prodotto da AMD è un passo in avanti molto lungo rispetto al passato.

Il team di sviluppo ha molte idee che nell'attuale generazione non potrebbe applicare per via della limitata potenza della console.

"Abbiamo così tante idee che attualmente sono molto difficili o addirittura impossibili da attuare in questa generazione di console", ha affermato Ash durante l'intervista.

Parlando invece della CPU, "riduce i tempi di sviluppo, permettendo così di concentrarsi più sull'ottimizzazione".

Cosa ne pensate di queste considerazioni? Fatecelo sapere con un commento.

PS5

[wp_ad_camp_1]