Bandai Namco e Tarsier Studios hanno annunciato Little Nightmares II alla Gamescom 2019 e la prima domanda che tutti si pongono è: come sarà rispetto al predecessore?

Per avere un'idea migliore a riguardo, i ragazzi di Twinfinite hanno posto questo e altri quesiti al produttore Lucas Roussel e al progettista narrativo senior Dave Mervik durante un'intervista all'evento. Roussel ha spiegato che la squadra punta a un gioco più ampio e longevo.

"Abbiamo ricevuto molti feedback per il primo gioco, molti di essi erano positivi mentre altri delle critiche costruttive. Penso che una di queste fosse la lunghezza del gioco. Questa volta puntiamo a un gioco più grande con più ambienti, più varietà e più nemici. Inoltre avremmo potuto fare di meglio anche con alcuni dei sistemi di check-point e con i tempi di caricamento un po' lunghi. È qualcosa che abbiamo preso in considerazione e miglioreremo nel secondo gioco".

Non sappiamo ancora quanto durerà Little Nightmares II ma, secondo gli sviluppatori, sarà "decisamente più lungo" del primo capitolo.

Vi ricordiamo che Little Nightmares II arriverà nel 2020 per PS4, Xbox One, Nintendo Switch e PC.

[wp_ad_camp_1]