4Players ha recentemente condotto un'intervista con Hideo Kojima esaminando principalmente le motivazioni e il tipo di messaggio che lo sviluppatore vuole trasmettere al giocatore con Death Stranding.

È chiaro che a Kojima non interessa solo sviluppare giochi ma comunicare un significato più profondo al giocatore. Quale messaggio si nasconde in Death Stranding?

"Nel mondo reale tutti sono isolati o separati da qualcuno. L'isolamento è talvolta indicato come una tendenza del momento. Anche online. Ognuno è connesso al mondo, ma tutto ciò che facciamo è cercare di battere gli altri. Pertanto, un argomento principale in Death Stranding è connettersi. Voglio che le persone pensino al mondo una volta che hanno giocato al titolo e non solo all'esperienza di gioco stessa. Cosa significa connettersi o essere isolati. Ovviamente rimane un gioco. E voglio che piaccia il gioco in sé prima di tutto. Ma desidero che la gente, una volta finito di giocare, si guardi intorno, apra gli occhi e dica: "Oh, potrebbe significare forse questo o quello".

Kojima ha anche affermato di aver creato un nuovo genere di videogiochi con Death Stranding definendolo Social Strand System.

"Come per i giochi stealth che ho creato (Metal Gear Solid), ho sempre voluto creare qualcosa di nuovo. Credo che questo sia il mio destino. Se dovessi creare qualcosa che esiste già, penso che non dovrebbe venire da me. Non sto dicendo "no" agli altri giochi esistenti. Ma quando si tratta di me, voglio creare qualcosa di nuovo. Ecco perché volevo creare questo genere".

Death Stranding

Fonte

[wp_ad_camp_1]