L'Epic Games Store è stato al centro di una moltitudine di controversie da quando è stato lanciato soprattutto quando la società ha iniziato ad acquistare in modo esclusivo titoli di terze parti per il loro storefront / launcher.

Ma una società che non farà parte di tutto questo è Microsoft, almeno per ora, affermando che la strategia di Epic Games non è qualcosa in cui si trovano.

In un'intervista su Twitch, Aaron Greenberg di Xbox ha dichiarato che sono aperti all'idea di inserire i loro titoli su Epic Games Store ma non in modo esclusivo e soprattutto vogliono vedere la piattaforma avere una più grande comunità "connessa" che si concentra sui giocatori.

"Ci piacerebbe e non avremmo problemi a farlo ma Epic dovrebbe puntare maggiormente sulla community, al momento è chiaro che il loro obiettivo è quello di guadagnare quote di mercato con le esclusive, a vantaggio degli sviluppatori, dal lato community però siamo ancora molto indietro rispetto a Steam".

Difficilmente, quindi, vedremo esclusive Microsoft su Epic Games Store.

[wp_ad_camp_1]