Il lancio di Xbox One non è stato dei migliori, soprattutto se si torna a pensare come è stata annunciata al pubblico durante l'E3 del 2013.

Durante un'intervista per GameSpot, Phil Spencer è tornato a quei momenti, cercando di raccontare come i dipendenti cercarono di recuperare il recuperabile:

"Se torni indietro e guardi [la rivelazione], quello che vedrai è un evento che si è concentrato davvero molto su Xbox come piattaforma TV", ha difatti dichiarato Spencer. "Abbiamo mostrato cose come The Price is Right, ad esempio. In effetti, penso che il primo contenuto che abbiamo mai mostrato su una Xbox One sia stato uno show televisivo".

"Se eri un dipendente del team Xbox, allora facevi parte [di un team di] migliaia di persone che lavoravano su Xbox. Ma ci sono molte meno persone che stanno davanti alle telecamere, sul palco a parlare. Ci può essere una divisione tra: 'perché sta dicendo questo? Non è il prodotto che sto costruendo'".

All'epoca della presentazione Spencer era il vicepresidente di Microsoft Studios. Una volta salito sul palco dell'evento, partì la presentazione di titoli come Call of Duty: Ghosts, Halo 5 e Quantum Break.

Una sorta di frustrazione era evidente da parte dei videogiocatori in quanto la console era stata presentata come home entertainment. E questa frustrazione fu percepita da lui e altri dirigenti mentre osservavano le reazioni dei consumatori e dei dipendenti.

"Il feedback che abbiamo ricevuto dai dipendenti è stato: 'Abbiamo lavorato molto duramente per anni su questo prodotto. Stai sul palco di questo evento e distruggi tutto il buon lavoro che abbiamo fatto parlando del prodotto in un modo che non corrisponde esattamente all'anima di una console Xbox e a ciò che i nostri clienti cercano'".

"Penso che il team sia rimasto deluso perché si sentivano delusi dal team dirigente". Cosa ne pensate di queste rivelazioni? Fatecelo sapere con un commento.

Xbox One S All Digital

[wp_ad_camp_1]