Spec Ops: The Line è stato un videogioco largamente apprezzato dai videogiochi in quanto rappresenta la guerra nel modo più crudo e realistico possibile.

Nonostante queste premesse, qualcuno ha comunque voluto ribadire che il gioco in questione non ha in sé alcun messaggio politico, poiché essere contrari ai conflitti armati non è un messaggio politico.

"Penso tutt'ora che Spec Ops: The Line non sia stato politico, in quel caso", afferma infatti un articolo. "Rappresenta la guerra sotto una luce negativa, ok, ma cosa c'è di politico in questo? Non vediamo già la guerra come una cosa brutta? Non è una cosa legata alla politica, sono solo cose che effettivamente accadono in guerra".

Walt Williams, scrittore del videogioco in questione, non la pensa però allo stesso modo e su Twitter ha risposto nel seguente modo: "vi giuro che c’era un messaggio politico".

Voi cosa ne pensate a riguardo? Avete giocato il titolo in questione? Fatecelo sapere con un commento.

[wp_ad_camp_1]