La settimana scorsa si è parlato tanto di Joy-Con drifting, un problema che affligge il joystick analogico di alcuni controller Nintendo Switch.

In un primo momento Nintendo ha consigliato a tutti i giocatori afflitti dal problema di contattare l'assistenza per risolverlo tramite il pagamento di una somma in denaro.

Adesso sembra che il problema sia diventato troppo grande per essere ignorato e qualcosa sta cambiando. La società, infatti, perseguirà d'ora in poi una politica di riparazioni gratuite per il problema del drifting e rimborsi per chiunque abbia già pagato per la riparazione dei Joy-Cons. 

Tramite un documento privato inerente all'azienda si può leggere:"agli utenti non verrà chiesta una prova di acquisto dei Joy-Cons e non sarà necessario confermare lo stato della garanzia. Sono previsti anche dei rimborsi per chi ha già effettuato riparazioni a pagamento".

Nintendo non ha ancora ufficializzato nulla e quanto vi abbiamo detto, per ora, sembra applicarsi solo agli Stati Uniti.

nintendo switch

Fonte

[wp_ad_camp_1]