Watch Dogs Legion sembra promettere molto bene, in quanto è stata implementata una meccanica totalmente esclusiva che promette di alzare la giocabilità in modo vertiginoso.

Nel nuovo capitolo di Ubisoft sarà infatti possibile utilizzare come personaggio principale qualsiasi NPC presente su schermo.

Intervistato dai colleghi di GamingBolt, il creative director Clint Hocking ha spiegato il motivo che ha portato la software house francese a realizzare e implementare questa particolare meccanica.

"Il concetto di gioco come innovazione è emerso in modo abbastanza naturale quando abbiamo iniziato a guardare i pilastri del franchise di Watch Dogs e l'evoluzione della serie", ha affermato Hocking.

"Una delle promesse originali del marchio era la capacità del giocatore di entrare nella vita di qualsiasi personaggio che vedevano nel mondo e saperne di più su di loro usando il Profiler. Per Watch Dogs Legion, abbiamo voluto mantenere la promessa del Profiler facendo in modo che tutti nel mondo vivessero vite completamente simulate".

"Allo stesso tempo, abbiamo anche osservato come il DedSec si è evoluto nel tempo; da un gruppo che lavora nell'ombra con Aiden nel gioco originale, a un collettivo di hacker nel sequel".

"Ci siamo chiesti se fosse possibile creare il tuo DedSec in modo sensato. L'idea che ogni personaggio potesse essere il tuo prossimo eroe giocabile aveva perfettamente senso".

Voi cosa ne pensate di queste dichiarazioni? Fatecelo sapere con un commento.

Nel frattempo vi ricordiamo che Watch Dogs Legion sarà disponibile a partire dal prossimo 6 marzo 2020 su PlayStation 4, Xbox One e PC.

Watch Dogs Legion

[wp_ad_camp_1]