Durante una recente intervista per Wccftech, l'UI director di CD Projekt RED Alvin Liu ha svelato ulteriori dettagli riguardo l'atteso Cyberpunk 2077.

Dopo aver svelato altri dettagli sulle romance, infatti, Liu ha parlato di come Night City sarà costantemente pattugliata dalle forze di polizia e che in determinate situazioni il protagonista potrà ricevere lo status di ricercato.

"Una società potrebbe approvare una legge secondo cui non è più possibile vendere medicine e questa verrebbe fatta rispettare. L'unica ragione per cui l'hanno ottenuta è che hanno corrotto il governo e lo sfruttano a loro piacimento", spiega Liu.

"Quindi non è un posto in cui necessariamente si può pensare di avere fiducia nelle istituzioni: probabilmente ci sono anche delle brave persone là fuori, ma è una città popolata da individui che cercano costantemente di avere la meglio gli uni sugli altri".

Inoltre, se un giocatore inizierà a commettere crimini i cittadini non esiteranno a difendersi: "Abbiamo un sistema su cui stiamo ancora lavorando".

"La gente non sarà gentile con voi se inizierete a uccidere molte persone. Ci sono alcuni individui che non si possono uccidere perché potrebbero bloccare una quest e questa è una questione di design, ma non è ciò su cui si basa il nostro gioco".

"Lo paragonerei a The Witcher 3, dove se tagliate la testa di un contadino in mezzo al nulla le guardie non si fanno vive, ma se ci si trova in una grande città e qualcuno vi vede, se le persone nelle vicinanze scappano via urlando per chiedere aiuto, la gente cercherà di fermarvi".

Cosa ne pensate di queste nuove informazioni? Fatecelo sapere con un commento.

[wp_ad_camp_1]