Il lancio di Fallout 76 è stato semplicemente disastroso, tanto da far trapelare in rete alcune voci che volevano la trasposizione del gioco nella formula free-to-play per non far subire altre perdite monetarie a Bethesda.

Queste voci non sono mai state confermate e sembra che non succederà mai, dato che lo studio di sviluppo sembra si sia impegnato abbastanza per portare nuova linfa vitale a questo videogioco.

Durante l'E3 2019 è stato infatti annunciato un nuovo DLC gratuito e l'introduzione della modalità Battle Royale. Durante una recente intervista per GamesIndustry, il VP of marketing di Bethesda Pete Hines ha dichiarato che l'intento dello studio non è mai stato quello di abbandonare il progetto.

"Ci abbiamo creduto", ha affermato Hines durante l'intervista. "Il fatto che non è andato come ci aspettavamo e ha avuto problemi che forse avremmo dovuto prevedere e che avremmo dovuto pianificare non significa che non credevamo in ciò che il gioco era e potrebbe diventare".

"Bethesda Game Studios è un team che ha fatto molte cose di grande successo, è uno degli studi più rispettati e decorati al mondo, c'è motivo di orgoglio - non pensiamo mai 'Oh, questo è troppo difficile, facciamo qualcos'altro'. Non è così che pensiamo alle cose, come publisher o come studio", ha concluso.

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni? Fatecelo sapere con un commento.

E3 2018

[wp_ad_camp_1]