Ad inizio mese vi avevamo riportato un rumor secondo il quale Sony avrebbe recentemente depositato un brevetto per implementare la retrocompatibilità su PlayStation 5. Quest'oggi è emerso in rete un altro indizio che porterebbe all'introduzione di questa feature sulla prossima console del colosso di Kyoto.

Stando a quanto riportato da GamingBolt, infatti, Sony avrebbe registrato un'altro brevetto che vede nella lista degli inventori lo stesso Mark Cerny, lead architect di PlayStation 4 e che dovrebbe curare lo sviluppo anche della console next-gen.

Il titolo del progetto è traducibile con "Simulazione delle operazioni di bus ereditarie per la retrocompatibilità"; il bus, in informatica, altri non è che il sistema di comunicazione tra diversi componenti all'interno di un device elettronico o di un computer.

Questo significa che la compagnia nipponica sta effettivamente lavorando ad un sistema di retrocompatibilità da implementare con molta probabilità su PlayStation 5. Ma vi consigliamo comunque di prendere la notizia con le pinze, dato che non è arrivata alcuna conferma da Sony.

Mark Cerny

[wp_ad_camp_1]