Mi è difficile oramai capire se sto continuando a giocare Anthem perché mi piace da matti scrivere questi “diari” o se il motivo è da ricercarsi all’interno del gioco. Qualora la risposta corretta fosse la seconda devo ancora capire cosa di preciso mi sta piacendo all’interno di un gioco che non mi sta regalando le emozioni che speravo. Mi regala sbadigli in ufficio e qualche risata di tanto in tanto però. Ah no, la storia! Quella sembra avere un certo fascino, anche se al momento mi sembra un’accozzaglia di già visto ma con gli effetti speciali moderni. Anthem è l’episodio VII di Star Wars insomma.

I server continuano a crashare. Avevano dato segni di cedimento nei giorni passati, ma ci ero passato sopra al punto da non menzionare mai la cosa. Oggi sono andati giù 4 volte, mentre ascoltavo lo stesso dialogo. Stavo parlando con “l’uomo più vecchio di Tarsis” e sono invecchiato anche io mentre riascoltavo per l’ennesima volta quanto fossi stato fortunato ad incontrarlo. Prima la disconnessione, poi i problemi a reperire i dati del giocatore, insomma al day one (oggi per voi che leggete) che si fa?

anthem
"A noi la qualità c'ha rotto er cazzo"

Ho continuato la mia esplorazione della cittadina, nonostante mi fossi ripromesso di non farlo. Così ho dato un occhio ai due tipi che cucinano lo stesso pezzo di pesce ininterrottamente da due giorni, ai ragazzotti che parlano senza suoni e ai passeggiatori seriali. Durante l’esplorazione ho scovato due tipi dormire sopra ad un tavolo, con una radio. Davano “il detective Zampa”, la storia di un investigatore che senza il fiuto del suo coso da compagnia, Zampa, non riuscirebbe a risolvere i suoi casi. Mi è piaciuta così tanto che ho iniziato a chiedermi perché non avessero fatto un gioco su di lui.

Non devo parlarne male. In fondo continuo a giocarci e continuo a fare tardi facendolo, quindi qualcosa di positivo deve esserci anche se non mi è proprio chiaro cosa. Anthem è un gioco talmente tanto ripetitivo che devi inventarti il divertimento, tipo capire a cosa servono degli ingranaggi con una catena attaccata ad un muro. Un marchingegno che non è collegato a nulla. Devo conoscere chiunque abbia studiato il level design.

anthem
Beato lui.

Ma ho menato le mani oggi? Sì, ma ho riutilizzato il mio primo strale, Tempesta, perché se devo fare le lucette voglio che queste siano fatte per bene. Ho ucciso dei Metamorfici, ho distrutto nidi di Metamorfici, ho cercato cose nei campi dei Metamorfici, ho ucciso dei Metamorfici, ho distrutto nidi di Metamorfici, ho cercato cose nei campi dei Metamorfici, ho ucciso dei Metamorfici, ho distrutto nidi di Metamorfici, ho cercato cose nei campi dei Metamorfici, ho ucciso dei Metamorfici, ho distrutto nidi di Metamorfici, ho cercato cose nei campi dei Metamorfici.

Poi per fortuna la storia è andata avanti, quindi ho ucciso dei Soldati del Dominio, ho distrutto accampamenti dei Soldati del Dominio, ho cercato delle cose dei Soldati del Dominio, ho ucciso dei Soldati del Dominio, ho distrutto accampamenti dei Soldati del Dominio, ho cercato delle cose dei Soldati del Dominio, ho ucciso dei Soldati del Dominio, ho distrutto accampamenti dei Soldati del Dominio, ho cercato delle cose dei Soldati del Dominio.

Scusi lei intende... sesso?

Poi ci sono stati dei dialoghi. Adoro i dialoghi di Anthem, sono così irrealistici che sorrido sempre di gusto mentre li ascolto. Per fortuna la storia mi intrattiene quanto basta per farmi dimenticare che devo cercare le Rune, la Quintessenza, i Metamorfici e tutto il resto. Ho sbloccato delle missioni di combattimento “particolari, le Roccaforti che di diverso da quelle principali hanno il loot. Sì anche quelle principali lo hanno. Cambia il nome. E il simbolo.

Parlando con la gente vedo salire il mio livello di reputazione con questa o quella fazione. Interessante. Meno interessante è la casualità della cosa. “Questa è la mia bancarella di frutta. Vuoi della frutta?” - “La tua reputazione con le Sentinelle è cresciuta”. Ma come è cresciuta? Che ho fatto? Come lo sanno che mi piace l’ananas?

anthem
"Oh, ma com'è Anthem?"

Ho trovato un tavolo. Sopra al tavolo c’era un prompt. “Novità”. Il tavolo è vuoto. Anthem in a nutshell. Continuerò a giocare ancora un po’, almeno fino a quando smetterò di sentirmi in colpa per i soldi, ma in teoria dovrebbero arrivare anche Paolo, Fabio e altri amici. Forse giocherò un po’ di più, almeno fino a quando non smetterò di sentirmi in colpa per aver chiesto loro di giocare.