Sono molti i videogiocatori che richiedono il cross-play sulle attuali console e sperano venga integrato nella next-gen sin dal giorno di lancio. Ma cosa ne pensano gli sviluppatori a riguardo? A quanto pare è presente qualche voce fuori dal coro.

Durante una recente intervista per GamingBolt, il CEO di Nine Dots Studio, Guillaume Boucher-Vidal, ha detto la sua, affermando che sarebbe uno sbaglio implementare tale feature su PlayStation 5 e Xbox Scarlett.

Nonostante possa essere difatti positivo per i videogiocatori, il cross-play fra PlayStation 5 e Xbox Scarlett rischierebbe di tagliare le gambe ai giochi multigiocatore creati da studi più piccoli-

"Anche se penso che sia bello per i giocatori poter giocare insieme indipendentemente dalla piattaforma posseduta, prevedo che questo andrà a favore dei giochi più grandi e lascerà meno spazio ai giochi più piccoli nel trovare un proprio pubblico", ha dichiarato Boucher-Vidal.

"Ci possono essere così tanti giochi multiplayer che sono altamente attivi allo stesso tempo grazie a quello che viene definito network effect. Se tutte le piattaforme condividono invece lo stesso ecosistema, il numero di giochi multiplayer commercialmente validi potrebbe diminuire". Voi cosa ne pensate delle sue dichiarazioni? Fatecelo sapere con un commento.

Outward

[wp_ad_camp_1]