The Outer Worlds è la nuova opera targata Obsidian Entertainment che tutti i videogiocatori stanno attendendo con ansia. Grazie ad una recente intervista per GameInformer, i game director Leonard Boyarsky e Tim Cain hanno potuto svelarci qualcosa in più riguardo il gioco prima della sua uscita.

In particolare, i due sviluppatori hanno parlato di come i giocatori avranno modo di fare una loro scelta durante gli eventi più importanti del gioco, così da poter cambiare il finale o altri eventi che seguiranno.

"Non ricordo come siamo giunti a questa formula quando abbiamo iniziato a lavorare a Fallout ma abbiamo solamente dato un'occhiata ad un po' di giochi del tempo e non ci è sembrato venissero fornite molte opzioni quando si tratta di poter giocare alla propria maniera" ha affermato Boyarsky.

"C'era la possibilità di fare alcune scelte, ma erano situazione limitate come: puoi fare il bravo ragazzo in questa maniera oppure puoi fare il bravo ragazzo in quest'altra maniera". Ma il gioco non sarà basato su un sistema di scelte morali, dove "Non è questa è la buona scelta, e questa è la cattiva. Invece è: questa causerà X, questo porterà a Y. Decidi cosa ti interessa", spiega Cain.

Il mondo di The Outer Worlds ci proporrà dunque quesiti che vanno al di la delle semplici scelte morali dove tutto è buono o cattivo, riducendo ogni cosa al giocatore. Voi cosa ne pensate di queste dichiarazioni? Fatecelo sapere con un commento.

Nel frattempo vi ricordiamo che The Outer Worlds sarà disponibile a partire da quest'anno su PlayStation 4, Xbox One e PC.

The Outer Worlds

[wp_ad_camp_1]