La separazione tra Activision e Bungie ha sicuramente lasciato tutti senza parole, ed in una recente intervista il creative director di Activision, Coddy Johnson, ha speigato il motivo della separazione di queste due importanti compagnie.

Stando a quanto affermato da Johnson, il matrimonio è terminato con "un accordo reciproco e amichevole. Bungie si concentrerà sulla propria IP mentre noi sui nostri franchise più grandi con le nostre migliori risorse".

Viene poi spiegato che la decisione era radicata nella strategia generale di Activision: "come saprete, non possedevamo l'IP di Destiny. Il controllo su un franchise ci dà la possibilità di andare avanti con nuove esperienze e modelli di coinvolgimento, che hanno anche nuovi flussi di entrate e, naturalmente, un'economia strutturalmente più elevata".

A tal proposito "Destiny è un gioco acclamato dalla critica con contenuti di alta qualità, ma non soddisfaceva le nostre aspettative finanziarie". A queste motivazioni, si aggiunge il fatto che le risorse utilizzate per supportare la software house possono ora essere ridistribuite per altri progetti.

Cosa ne pensate delle dichiarazioni del creative director Coddy Johnson? Fatecelo sapere con un commento.

Bungie

[wp_ad_camp_1]