Il grande obbiettivo che si è posta la Grande N fin dal lancio della sua Nintendo Switch è sempre stato quello di riuscire a vendere almeno 20 milioni di unità in tutto il mondo. Quest'oggi, in una sessione di Q&A, il presidente di Nintendo Shuntaro Furukawa ha spiegato per quale motivo hanno fallito questo obbiettivo.

Stando a quanto riportato da GamingBolt, Furukawa ha affermato che la colpa è da ricercarsi esclusivamente nella compagnia, che non si è impegnata abbastanza nel rendere appetibile la console ad un sufficiente numero di persone.

Spiega il presidente che gli obbiettivi futuri saranno anche maggiori di questi e non di certo limati verso il basso: "Parleremo più dettagliatamente del prossimo anno fiscale in un secondo momento ma fondamentalmente vogliamo aumentare ulteriormente le vendite delle nostre unità hardware e software rispetto a quest'anno fiscale, vogliamo arricchire ulteriormente la nostra gamma di software e trasmettere il suo fascino ai consumatori in modo che decidano di acquistare una Switch entro quest'anno".

Cosa ne pensate di questa ammissione di colpa da parte del presidente di Nintendo? Fatecelo sapere con un commento.

Shuntaro Furukawa

[wp_ad_camp_1]