A quanto pare Gaijin Entertainment, lo studio di sviluppo dietro War Thunder, non è l'unica software house a lamentarsi del cross-play praticamente inesistente su PlayStation 4. Difatti, anche il CEO di Hi-Rez Studios si è recentemente lamentato di come Sony tratta gli altri giochi per quanto riguarda questa feature da molti richiesta.

Stewart Chisam, per l'appunto CEO della software house appena citata, ha chiesto pubblicamente a Sony (tramite Twitter) di "smettere di fare i preferiti" e di attivare il cross-platform per dare a tutti la possibilità di entrare in partita con i propri amici in SMITE, Paladins e Realm Royale.

Si tratta decisamente di un messaggio tanto provocatorio quanto importante per la compagnia nipponica, che dopo aver attivato il cross-play su Fortnite e Rocket League si è un po' adagiata sugli allori. Voi cosa ne pensate di questa lamentela da parte di Chisam? È giusta, secondo voi? Fatecelo sapere con un commento.

[wp_ad_camp_1]