Proprio nella giornata di ieri vi abbiamo riportato il pensiero di uno dei tecnici di Digital Foundry, il quale sostiene che su PlayStation 5 sarà certamente presente la retrocompatibilità. E quest'oggi scopriamo che Sony Interactive Entertainment ha da poco registrato un brevetto su un sistema di retrocompatibilità.

Registrato presso l'ufficio brevetti giapponese, quest'ultimo potrebbe venire tranquillamente utilizzato per la console di prossima generazione del colosso nipponico. Il tutto è stato riportato da GamingBolt, dove viene descritto che il brevetto permette ad un dispositivo di capire se una qualunque applicazione è stata sviluppata per un dispositivo più vecchio.

Nel caso in cui l'analisi risulterebbe positiva, allora il dispositivo sarà in grado di emulare il tutto senza problemi. L'inventore di tale sistema è il responsabile della progettazione di PlayStation 4 Mark Cerny, dunque non un impiegato qualsiasi della Sony.

Al momento, ovviamente, non possiamo confermare se questo brevetto venga o meno impiegato su PlayStation 5, ma sappiamo oramai che alcuni dev kit della console sono stati recapitati a diversi sviluppatori e questo ci porta ovviamente a pensare che il brevetto sia stato depositato proprio per questa console.

In ogni caso, vi consigliamo di prendere la notizia con le pinze. Voi cosa ne pensate in merito? Fatecelo sapere con un commento.

Mark Cerny

[wp_ad_camp_1]