Sebbene non sia stato ancora confermato da Electronic Arts, sembra che la cancellazione dello Star Wars di EA Vancouver sia oramai cosa certa. Anche Gary Whitta, l'autore della sceneggiatura del film Rogue One, ha voluto esprimere il suo parere in merito.

Intervistato da Kinda Funny Games (riportato poi da comicbook), lo sceneggiatore ha accusato la compagnia statunitense per aver cancellato un gioco così "eccezionale": "L'accordo è stato siglato nel 2013 e ha una durata di 10 anni", ha affermato Whitta.

"Siamo poco oltre la metà a questo punto, quindi immaginate se io fossi Bob Iger, capo della Disney, e chiamassi i ragazzi di EA per fare il punto della situazione. Sono usciti due giochi di Battlefront, entrambi mediocri, uno dei quali senza storia e l'altro diventato una grandissima fonte di imbarazzo a causa del fiasco delle microtransazioni".

"Imbarazzo non solo per EA, ma anche per Disney e il brand di Star Wars. Avevano un gioco lineare in stile Uncharted sviluppato da quella che è probabilmente la miglior narrative designer dell'intero settore [Amy Hennig, ndr]. Lo hanno cancellato".

"Hanno trasferito gli asset ad EA Vancouver per creare un nuovo, ancor più grande e ambizioso open-world... hanno cancellato anche questo. Ok, cos'altro... niente! Questo è quello che hanno fatto in cinque anni".

Cosa ne pensate di queste parole di sfogo dell'autore Gary Whitta? Concordate con lui? Fatecelo sapere con un commento.

[wp_ad_camp_1]