Durante una recente intervista per Jeuxactu, il cinematic animator di CD Projekt Red Maciej Pietras ha svelato alcuni interessanti retroscena riguardo lo sviluppo dell'atteso Cyberpunk 2077. Lo sviluppo del gioco, stando alle parole dello sviluppatore, sarebbe iniziato subito dopo la pubblicazione di The Witcher 3: Blood and Wine.

Sebbene il titolo futuristico sia stato annunciato nel corso del 2013 con un brevissimo teaser trailer, è entrato ufficialmente in sviluppo qualche anno dopo; prima dell'uscita dell'espansione poc'anzi citata, infatti, solo una piccola parte dello studio era al lavoro sul gioco.

Come svelato in un messaggio nascosto nel trailer di Cyberpunk 2077 mostrato all'E3 2018, la totalità del team è stata raggiunta dopo Blood and Wine (31 maggio 2016), quando il team è potuto andare "alla massima velocità" con la pre-produzione del titolo.

Grazie al messaggio nascosto scopriamo infatti che i primi lavori sono iniziati nel 2012 o poco prima, e abbiamo prova che nel 2013 una cinquantina di persone erano al lavoro sul titolo. Da allora il team ha continuato a crescere, per poi arrivare coinvolgendo il 100% di CD Projekt RED solo dopo l'uscita di Blood and Wine, nel 2016.

Cosa ne pensate di queste informazioni? Fatecelo sapere con un commento. Nel frattempo vi ricordiamo che Cyberpunk 2077 non ha ancora una data di uscita ma è atteso per PlayStation 4, Xbox One e PC.

[wp_ad_camp_1]