Durante una recente intervista pubblicata sull'ultimo numero di Xbox: The Official Magazine (riportata da GamingBolt), il senior creative director di Microsoft Global Publishing, Joseph Staten, ha parlato della modalità Wrecking Zone di Crackdown 3.

In particolar modo, Staten si è soffermato sul motivo per cui lo studio di sviluppo ha scelto di effettuare scontri 5 contro 5 tra i giocatori; scelta dettata più che altro dal design piuttosto che da problematiche di natura tecnica.

"Si è trattato di una decisione guidata dal design, non di un vincolo di natura tecnica. Gli incontri 5 contro 5 ci danno un buon equilibrio, specialmente rispetto alle dimensioni della mappa e al caos generale", ha spiegato Staten.

"Crackdown 3 è molto veloce; si è molto agili, il mondo sta esplodendo tutto attorno e se si fosse circondati da altri 50 giocatori diventerebbe molto più difficile sentirsi potente. In questo modo ci si può davvero distinguere, intraprendere azioni aggressive ed essere ricompensato".

"Ci si può sentire un agente. Quindi ripeto, è stata una decisione di design. C'è sicuramente la possibilità di avere più o meno giocatori, ma ci siamo concentrati sulla formula 5 contro 5". Cosa ne pensate di queste parole? Fatecelo sapere con un commento.

Vi ricordiamo che Crackdown 3 sarà disponibile a partire dal prossimo 15 febbraio 2019 su Xbox One e PC Windows 10.

Crackdown 3

[wp_ad_camp_1]