Sebbene abbia detto che The Elder Scrolls VI uscirà quest'anno per via del flop di Fallout 76, l'analista di Webdush Securities Michael Pachter ha tenuto a precisare che il sesto titolo della serie e Starfield, altra IP annunciata da Bethesda durante l'E3 2019, non riceveranno la stessa accoglienza dell'ultimo capitolo di Fallout.

Intervistato dai colleghi di GamingBolt, l'eccentrico analista ha affermato che i due videogiochi in questione non subiranno l'ira dei videogiocatori in quanto questi ultimi sono consapevoli che Fallout 76 si è trattato di un "incidente di percorso" dato che l'azienda non si era mai avvicinata all'online.

"Non penso ci siano dei rischi riguardo ai futuri giochi single-player", ha affermato Pachter. "È più indicativo del fatto che loro [il team di Bethesda, ndr] non sono ancora pronti a realizzare un titolo esclusivamente multiplayer".

"Probabilmente devono guardarsi indietro e riflettere su cosa hanno sbagliato e come farlo nel modo giusto. Devo dire che Fallout 76 è il primo titolo della serie che non ho giocato, e non ho alcun interesse nel farlo".

"Ha ricevuto recensioni così negative che non lo proverò; e lo dico avendo giocato ai loro giochi per centinaia di ore. Mi aspetto che la gente lo consideri più come una sorta di contrattempo". Cosa ne pensate delle sue considerazioni? Fatecelo sapere con un commento.

the elder scrolls vi

[wp_ad_camp_1]