Quando mi è stato chiesto di scrivere dei miei videogiochi preferiti di questo scoppiettante 2018, non ho potuto che pensare immediatamente a Marvel's Spider-Man. La nuova opera di Insomniac Games non può non venire citata da me in questa rubrica in quanto l'amichevole Uomo Ragno di quartiere è sempre stato il mio supereroe preferito. L'impacciato e timido Peter Parker, l'eroico Spider-Man, hanno accompagnato la mia infanzia portandomi fino ad ora a parlarvi della sua nuova trasposizione videoludica.

Dopo un mediocre The Amazing Spider-Man 2 e altri videogiochi dedicati al ragno che hanno avuto sì la loro fortuna ma che si sono rivelati essere comunque poco più che sufficienti, quasi nessuno si aspettava una rinascita "à la Batman Arkham".

La serie di Rocksteady Studios ha infatti portato nuova linfa vitale al personaggio della DC, così come i genitori di Spyro e Ratchet & Clank hanno rianimato una serie di videogiochi dell'eroe Marvel che aveva già le ore contate. Marvel's Spider-Man è un videogioco che trae tutto il suo potere dalla storia principale e dal sistema di movimento.

Partendo dalla narrativa, abbiamo finalmente una storia ben scritta e che non segua per filo e per segno gesta dell'Uomo Ragno già compiute in film o fumetti; con la narrativa di Insomniac Games addirittura si va a creare un nuovo "Ragno-Verso", che fa diventare il loro Spider-Man un altro delle decine già esistenti.

Spider-Man

Per quanto riguarda il sistema di movimento, invece, si è preso a piene mani da quello proposto da Treyarch con Spider-Man 2 per PS2, rimodernandolo completamente e aggiungendo una maggiore "libertà" nei movimenti, facendoci proprio sentire di essere  l'arrampicamuri di quartiere.

Un videogioco che certamente non è esente da difetti, che si ritrovano maggiormente nella ripetitività di molte delle missioni secondarie, ma che mai ci fa annoiare nella New York ricreata dal team losangelino. Volteggiare tra i palazzi della Grande Mela, fedelmente riprodotta e con qualche chicca proveniente dall'universo Marvel, è una vera e propria goduria!

Inoltre, si è scelto di prolungare la campagna principale del ragno tramite tre DLC, ovviamente a pagamento, che vanno a riprendere e continuare la storia di alcuni personaggi introdotti nella storia originale. Uno stratagemma che può non piacere a molti, ma che aiuta ad aumentare la longevità già di per sé buona del prodotto.

Marvel's Spider-Man segna dunque una nuova era videoludica per l'Uomo Ragno: si dà quasi per certo ci sarà un sequel, e le scene post-credit lasciano ben sperare a tanti sviluppi interessanti; non ci resta dunque che aspettare e sperare che, come accaduto con Batman Arkham, anche Spider-Man abbia la sua serie di super-videogiochi.

Qui trovate tutti i giochi dell'anno di VideoGamer Italia