L’abbiamo spernacchiata tanto Nintendo per i suoi infiniti Direct dedicati a Super Smash Bros. Ultimate, eppure non bastano a raccontare tutto quanto. Non è un titolo casuale quello affibbiato alla nuova iterazione della serie su Switch, perché si tratta di un episodio ultimate nel vero senso della parola.

A partire da everyone is here, fino alla miriade di scenari disponibili, le opzioni per le partite, una lista di canzoni spropositate con arrangiamenti incredibili (al nostro Paolo Sirio non piace Smash, ma è andato in brodo di giuggiole per questa versione di Snake Eater), c’è tanto da dire su Super Smash Bros. Ultimate.

Per questo abbiamo deciso di fare un riassunto di tutto quello che dovreste sapere per (o prima di) iniziare a menare le mani con i vostri personaggi preferiti. Nel caso non abbiate seguito i Direct (beati voi), manchiate da un po’ nel mondo di Smash, o magari Ultimate sarà il vostro episodio (beati voi), ecco le nozioni più importanti di Super Smash Bros. Ultimate.

Super Smash Bros. Ultimate.
Sempre una signora letale.

I personaggi

Ci sono 74 personaggi da sbloccare ma si inizia con otto, precisamente quelli che esordivano in Super Smash Bros. 64. Si sbloccano semplicemente giocando, come succedeva in Melee, e non c’è bisogno di compiere delle azioni particolari. I veterani sono stati tutti ritoccati esteticamente, mentre qualcuno di loro è stato anche rivisto in termini di moveset. Link adulto, ad esempio, è molto diverso.

Bayonetta è ancora una locomotiva se giocata da mani esperte, ma non vedo l’ora di vedere i professionisti all’opera con Simon e/o Richter e la loro lunghissima smash laterale.

La guida per mosse e le tecniche

Super Smash Bros. Ultimate offre la possibilità di capire ogni segreto del gioco. Nel menù Aiuto c’è una guida esaustiva per ogni tecnica del gioco, da quelle basilari alle spiegazioni su come difendere efficacemente il bordo e la spiegazione dello Scudo Perfetto (una sorta di parry). Viene spiegata anche ogni mossa speciale di ogni personaggio, lista che può essere richiamata anche dal menu di pausa.

Super Smash Bros. Ultimate
Fox passione Battaglie Spaziali.

La modalità Classica personalizzata

Ogni personaggio ha una sua modalità Classica, costruita appositamente a livello di incontri e “storia”. Bayonetta deve scontrarsi con gente alata, Ryu fa degli incontri ad energia, Link arriverà a scontrarsi con Ganon, Samus combatterà contro i più mostruosi del roster, e così via. Un tocco rinfrescante ad una modalità che, con 74 personaggi, poteva risultare veramente tediante. E complimenti al team per aver creato tutte queste liste di incontri diversi, ce ne vuole.

Super Smash Bros. Ultimate
"È dietro di me, vero?"

Le arene

In Super Smash Bros. Ultimate non c’è l’editor dei livelli, poco male perché in fondo non era mai stato troppo di più che un divertissement di qualche minuto. Tuttavia ci sono una marea di arene, tra quelle del passato, dell’episodio per 3DS ed alcune inedite. In Ultimate si può anche attivare la transizione tra due livelli, così da variare ulteriormente il match, impostando anche quando lo scambio potrà avvenire se dopo un tot di minuti oppure in maniera casuale.

Colonna sonora

Alcuni riarrangiamenti sono veramente pregevoli, ma le tracce di Castlevania vi entreranno nel cervello. Gustatevele su YouTube, tra un upload e l’altro mentre Nintendo manda i suoi ninja ad abbattere i video.

Super Smash Bros. Ultimate
Robina fatta al volo.

La Luce della Speranza è un gioco nel gioco

L’evocativa avventura per singolo giocatore, quella in cui Kirby inizia come indiscusso e virile protagonista, è una campagna da 30 ore. In un picchiaduro.

Non aspettatevi una trama coinvolgente, quanto una serie di soluzioni ludiche che nella maggior parte dei casi divertono, alcune volte fanno esplodere il cervello, e in un paio di momenti lasciano a bocca aperta. Gli scontri sono sempre costruiti in modo almeno brillante, a volte più che geniale, con personaggi che richiamano gli Spiriti di riferimento da sbloccare (da un banale Greninja per Slippy Toad fino ad una indiavolata Samus Tuta Zero bianca per The Boss, ed oltre), e pericoli ambientali da aggirare con le abilità degli stessi. Il livello di sfida è anche abbastanza buono già a Normale, ma si può giocare anche a Difficile (e c’è pure la Nuova Partita+).

Le ultime cinque ore, poi, sono qualcosa di notevole.

Photo Mode

Mettendo in pausa la partita si può attivare il Photo Mode. Non è dotato di troppe opzioni, ma potete tirare fuori alcune belle foto come quelle che vedete qui intorno. Inutile dire che sarà la rovina dei vostri contatti sui social a cui non frega niente di Super Smash Bros. Ultimate.

[wp_ad_camp_1]