Tramite un thread su Reddit (riportato da Gamepur) sono emerse interessanti informazioni riguardo un possibile accordo tra SEGA e Microsoft risalente ai primi anni del 2000. Il colosso di Redmond era infatti pronto a lanciare la sua prima piattaforma e stava cercando publisher con cui lavorare per portare giochi.

SEGA, che stava vivendo un periodo poco bello per via del flop del Dreamcast, decise di mettersi in contatto con la compagnia e proporre i propri giochi su Xbox. Ed è così che l'allora presidente di SEGA Isao Okawa si recò negli States per poter parlare con Bill Gates.

Okawa, per recuperare la fanbase della fallimentare console, propose dunque a Gates di portare i propri videogiochi sulla console Microsoft, anche se non sapeva ancora in che modo sarebbe avvenuto il porting. Per sfortuna del presidente SEGA, però, Gates declinò l'offerta in quanto voleva titoli originali per la propria Xbox.

La storia in questione non è stata ancora confermata ufficialmente, ma cosa sarebbe potuto accadere se Microsoft avesse accettato la richiesta di Okawa-san? Fateci sapere la vostra con un commento.

SEGA

[wp_ad_camp_1]