I due recenti acquisti di Microsoft sono i talentuosi ragazzi di Obsidian Entertainment e inXile Entertainment, i quali dovranno lavorare con il colosso di Redmond per poter sviluppare esclusive Xbox.

Il fondatore dello studio, Brian Fargo ha spiegato durante una recente intervista per Eurogamer.net cosa cambierà d'ora in poi per inXile. Stando alle sue parole, la routine quotidiana dello studio non subirà cambiamenti e sarà come se lo studio non fosse mai stato acquisito.

Ovviamente lavorare alle dipendenze di Microsoft significa più fondi, lo studio non dovrà dunque più rivolgersi a piattaforme di crowdfunding come in passato. Ecco cosa ha affermato lo sviluppatore nell'intervista:

"Nel breve periodo contiamo di ingrandirci del 30%, non stiamo cercando di diventare uno studio da centinaia di persone ma stiamo cercando di tappare i buchi che abbiamo disperatamente tentato di colmare, come avere uno specialista del suono, luci e filmati a tempo pieno. Queste cose potrebbero aiutarci a migliorare quello che stiamo facendo".

Il boss di inXile continua parlando di un misterioso titolo in sviluppo per Xbox One e PC, al momento il team sta valutando come usare le risorse in loro possesso per migliora i prodotto. Cosa ne pensate di queste parole? Fatecelo sapere con un commento.

Brian Fargo

[wp_ad_camp_1]