Su Steam è stata recentemente pubblicata una lettera aperta alla Community da parte di Taesok Jang, executive producer di PlayerUnknown's BattleGrounds, in cui si annuncia un radicale cambio di rotta relativo al supporto al gioco.

In questa lunga lettera pubblicata su Steam, Jang ha infatti annunciato che il programma di miglioramento del titolo, denominato Fix PUBG e lanciato circa tre mesi fa, è giunto al termine. Questo comporta l'arrivo di molti cambiamenti ed un nuovo calendario di eventi, nonostante il titolo continuerà comunque ad essere supportato.

"Nel corso del viaggio del nostro gioco, il nostro scopo principale è stato quello di fornirvi nuovi contenuti velocemente, integrando al contempo la modalità Battle Royale", si legge nel comunicato di Jang.

"Siamo consapevoli che, in questo processo, abbiamo sottovalutato alcune questioni per voi importanti ed abbiamo riflettuto sui nostri errori. [...] Quindi, nel definire la programmazione per il 2019 di PUBG, abbiamo cambiato direzione rispetto a quest'ultimo anno".

"Garantire stabilità e qualità sono ora i nostri valori più importanti, e su queste basi costruiremo nuovi contenuti e nuovo gameplay in relazione alla Battle Royale. All'inizio, questo probabilmente rallenterà il nostro ritmo, ma, con la crescente efficienza di questi processi, speriamo di fornire nuovi contenuti con la stessa rapidità di prima, mantenendo al contempo i nostri nuovi standard di qualità e stabilità".

"Anche se non possiamo dire quanto tempo sarà necessario, vi promettiamo che ci impegneremo al massimo per raggiungere questa fase il più rapidamente possibile". Cosa ne pensate di queste parole? Fatecelo sapere con un commento.

Nel frattempo vi ricordiamo che PUBG è attualmente disponibile su Xbox One e PC; presto arriverà anche su PlayStation 4.

PlayerUnknown's BattleGround

[wp_ad_camp_1]