Denuvo è una delle tecnologie più odiate dai pirati informatici, dato che rende piuttosto complicato craccare un videogioco sin dal suo giorno di lancio. Alcuni titoli che possedevano questa tecnologia sono stati ugualmente "bucati" pochi giorni dopo il loro arrivo sul mercato, molti altri invece resistono tutt'oggi.

Secondo quanto riferito dal presidente di Irdeto, la società che possiede la tecnologia DRM Denuvo, i giochi che non possiedono Denuvo, per via dei pirati, possono sostanzialmente avere delle ingenti perdite di denaro.

Ad esempio, un famoso gioco sportivo Tripla A privo di protezione Anti-Tamper avrebbe registrato perdite stimate in circa 21 milioni di dollari nelle prime due settimane. La società fa sapere di aver tenuto traccia dei download del gioco, registrando 355.000 copie scaricate illegalmente in due settimane.

"I primi 14 giorni di presenza sul mercato sono fondamentali per il successo commerciale di un gioco", ha affermato il CEO della compagnia. "Per prodotti molti attesi questa fase rappresenta l'80% delle vendite totali, il 50% dei quali si registra generalmente nei primi quattro giorni".

"Il gioco che abbiamo monitorato è stato craccato il giorno stesso dell'uscita, il 12% delle copie totali sono state scaricate al day one e la maggior parte addirittura nella prima ora di disponibilità della versione pirata".

Cosa ne pensate di questi dati e della tecnologia stessa del DRM Denuvo? Fatecelo sapere con un commento.

[wp_ad_camp_1]