Miles Tost di CD Projekt RED è stato nuovamente intervistato dai colleghi di GamingBolt per quanto riguarda l'atteso Cyberpunk 2077. Rispondendo alle varie domande, il Level Designer ha spiegato in che modo le missioni secondarie del gioco si intrecceranno con la storia principale.

"Le missioni secondarie rappresentano una grande opportunità per raccontare le storie del nostro mondo cyberpunk. Nonostante non facciano parte della trama principale sono comunque connesse al mondo di gioco e possono approfondirne alcuni aspetti, come i personaggi. È tutto intrecciato", ha affermato Tost.

"E sì, ciò vuol dire che le missioni secondarie potrebbero influenzare la storia principale". Lo sviluppatore poi afferma che il mondo di gioco sembrerà vivo e credibile, e il giocatore sentirà di farne parte".

Tost spiega che, ad esempio, la polizia potrebbe reagire a qualsiasi tipo di violazione da parte del giocatore: "Parlando di questo aspetto in particolare, posso dire che la polizia di Night City non reagirà con leggerezza nei confronti di coloro che oltrepasseranno il limite. Non sarà una passeggiata considerando gli impianti cibernetici e l'armamentario a loro disposizione".

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni? Fatecelo sapere con un commento. Nel frattempo vi ricordiamo che Cyberpunk 2077 sarà disponibile su PlayStation 4, Xbox One e PC.

Cyberpuk 2077

[wp_ad_camp_1]