Con Red Dead Redemption 2 alle porte non fanno che aumentare le notizie riguardo il gioco e non fanno che aumentare le notizie che riguardano, stranamente, i cavalli, animali che sembrano ricoprire un ruolo decisamente al di sopra delle aspettative nel titolo Rockstar.

L'ultima di questa carrellata di notizie equine vede i cavalli morire definitivamente nel gioco nel caso dovessero essere feriti in maniera grave e non dovessimo riuscire a curarli per tempo, un'aggiunta che può sembrare insignificante ma che ha un grande peso all'interno dell'economia del gioco che promette un'esperienza open-world unica nel suo genere.

Ma la notizia senza alcun dubbio più originale riguardo il nostro amico quadrupede è quella legata ai suoi testicoli molto... “realistici” che si muoveranno e ondeggeranno con una grazie ed una fisica molto vicina a quella reale.

Non solo, reagiranno anche alle variazioni climatiche, al tipo di terreno e al tipo di andatura che utilizzeremo: insomma, non vedo l'ora di osservare a bocca aperta le palle del mio cavallo al vento.

Tutto questo parlare di cavalli però non ha fatto che risvegliare in me selvaggi ricordi di cavalli (e cavalle) che hanno costellato il mondo videoludico e che ho avuto l'immenso piacere (a volte) di montare in verdi praterie virtuali.

Quindi vediamo assieme i cinque cavalli virtuali che sono dei gran pezzi di equino nonostante le loro palle non ondeggino a ritmo e non diventino piccolissime se fuori si gela.

red dead redemption 2
QUANTO LO VORREI.

L'unicorno di Red Dead Redemption Undead Nightmare

Se Arthur nel secondo capitolo può vantare un cavallo che quando muore lo fa per davvero e che scuote i suoi testicoli meglio di Johnny Sins a lavoro, il buon John Marston nel DLC Undead Nightmare del primo capitolo ha cavalcato un unicorno.

Quando cavalca ha l'arcobaleno che gli esce dal culo, letteralmente.

Realistico? Assolutamente no. Utile? Decisamente no. Incredibilmente bello da vedere tanto che vorrei avere quel dannato unicorno qui accanto a me? Sì, sì e ancora sì.

Vadano al diavolo le grinze mobili sui testicoli di un cavallo che respira e si muove come nella vita vera, io voglio cavalcare un unicorno con il turbo arcobaleno e lo voglio fare subito!

red dead redemption 2
A X Y A X Y

Epona

Ok, torniamo per un attimo seri perché qui si va a toccare il cavallo del mio cuore, un fior fiore di puledra che mi ha conquistato fin dal primo secondo in cui ci siamo guardati negli occhi.

Ancora oggi a sentire il suo leggendario nome risuona nella mia testa la melodia da suonare per richiamarla.

Rivedo la fattoria nella Piana di Hyrule nella quale riecheggiava il mio galoppo, rivedo Link che fiero la cavalca e rivedo quel maledetto pad del Nintendo 64 con cui ogni azione era una piccola condanna.

Epona è un cavallo entrato nella leggenda, nel cuore e nei ricordi di tutti noi.

Quindi mio caro Red Dead Redemption 2 spostati, perché di cavalli seri ancora non puoi parlarne.

red dead redemption 2
Ok.

I cavalli di Barbie

C'è un gioco per PlayStation 2 molto particolare che ha come protagonista la tenera e dolce Barbie e dei cavalli. E no, non è il set di un film a luci rosse, anche se più volte, giocandolo, ci ho pensato.

E sì, se cercate un po' sull'internet potete anche trovare qualcosa, ma io non vi ho detto niente.

No ok, se trovate il tipo che lo ha ditegli che vi mando io.

In ogni caso in questo gioco, Barbie Horse Adventure: Wild Horse Rescue (lo ripeto, non è il titolo di un porno, forse), c'è stata una tempesta e sti benedetti cavalli, impauriti sono scappati.

Così parte il nostro emozionante “viaggio” alla ricerca di questi cavalli che devono essere riportati a casa.

Pensate che il gioco ha avuto anche un seguito perché... sì.

In ogni caso, Barbie a parte, è quasi emozionante vedere il rapporto fra la biondina e i suoi puledri, l'amore che c'è fra lei e i suoi animali e il modo quasi realistico in cui vengono riportati a video tali sentimenti.

Ilona Staller spostati perché non avevi capito un bel niente di cavalli e di palle. Questo gioco di Barbie raggiunge vette di sentimenti ed emozioni mai raggiunte prima. Quasi quasi lo rigioco.

Lo Stallone da Culo di Jack il Bello

“Ora lo vado a prendere! Stallone da culoooo! Qui piccolo! Dì ciao! *verso di cavallo* Stallone da culo dice ciao”.

Ogni santissima volta che arrivo nel punto di questa conversazione con Jack il Bello su Borderlands due devo mettere in pausa ed asciugarmi le lacrime.

Non serve nemmeno commentare il genio di uno dei villain più belli della storia, che compra un pony fatto di diamanti e lo chiama “stallone da culo” in nostro onore.

E non c'è nemmeno nessun tipo di paragone da poter fare, non c'è Soldatino che tenga, nemmeno durante il suo anno d'oro, perché uno stallone da culo fatto di diamanti sarà sempre il migliore.

red dead redemption 2
Maestoso.

Agro

Torniamo seri di nuovo? Sì dai.

E lo facciamo anche per uno dei migliori cavalli mai disegnati nella storia dei videogiochi in termini di realismo dei movimenti: per l'epoca le animazioni e il movimento di Agro erano semplicemente perfette.

Un realismo mai visto prima e una risposta agli input del giocatore che aveva dell'incredibile.

Ma Agro non è solo questo, è anche rappresentativo di uno dei rapporti uomo-animale più interessanti e vivi nella storia del medium.

Il rapporto fra Agro e Wander è emozionante, non trovo un altro aggettivo per descrivere il loro legame e quello che trasmette il loro cavalcare insieme al giocatore.

red dead redemption 2

Ora, scherzi a parte, sono infinitamente contento di vedere questo livello di realismo da parte di Rockstar e questa sua attenzione per il dettaglio.

Ma non sono i movimenti testicolari o un permadeath a fare del cavallo un amico inseparabile, un compagno per cui piangere e da ricordare, per sempre.

Agro è forte e vivo dentro di me e lo sarà in eterno credo, anche se non sono mai riuscito a guardargli il pene da vicino.