Una nuova sparatoria è avvenuta ieri in America, più precisamente a Jacksonville (Florida). L'evento tragico ha coinvolto il mondo dei videogiocatori in quanto la carneficina si è svolta durante un torneo di Madden NFL, dove diversi team di professionisti erano in competizione per qualificarsi alla fase finale dell'evento.

Erano presenti non solo gli sfidanti in gara, ma anche un folto numero di appassionati e fan del videogioco Electronic Arts. All'improvviso, mentre l'evento stava venendo trasmesso in diretta su Twitch, un sospetto armato ha fatto irruzione cominciando a sparare sulla folla. Nello streaming sono stati uditi numerosi spari, prima che la trasmissione venisse interrotta.

"Ci sono numerose vittime sulla scena, alcune sono state trasportate via» ha fatto dichiarato in un primo momento lo sceriffo di Jacksonville sui canali social istituzionali. "Un sospettato è stato ucciso sulla scena del crimine, al momento non ci è dato sapere se ci sia un secondo sospettato. Stanno venendo condotte delle ricerche".

Nella giornata di oggi si è scoperto l'identità dell'attentatore: David Katz, 24 anni, presente all'evento per partecipare. In passato Katz aveva già partecipato ad altri tornei dedicati al videogioco sportivo di EA e non è chiaro quali siano i motivi che lo abbiano portato ad acquistare una pistola per iniziare a sparare sui presenti.

L'attentatore è morto sul luogo della sparatoria dopo aver rivolto l'arma contro sé stesso, come ha confermato lo sceriffo. Oltre all'omicida, è confermata ufficialmente la morte di altre due persone. Noi non possiamo fare altro che essere vicini alle famiglie delle vittime.

Madden NFL

[wp_ad_camp_1]