Siamo sinceri: negli ultimi anni il personaggio di Sonic non se l'è passata proprio benissimo. SEGA ha infatti più volte tentato di rilasciare il personaggio, sia in questa che nella passata generazione di console, con risultati il più delle volte scadenti.

Questo perché – e non era difficile capirlo da soli – ci si ostinava a far correre il porcospino in una prospettiva del tutto errata, ossia quella tridimensionale.

Una volta scoperto che in 2D è tutto più bello, SEGA ha deciso di fare uscire sul mercato un titolo dal sapore nostalgico, che più di ogni altro riusciva ad incarnare lo spirito originale della serie, divenuto un vero e proprio marchio di fabbrica da quel lontano 1991 sull'indimenticata SEGA Mega Drive.

Poiché il punto di forza di Sonic Mania era, poco sorprendentemente, la semplicità. Ora, la casa che ha dato i natali a Streets of Rage ha deciso che il titolo meritava un'edizione speciale extra lusso, rigorosamente retail e magari con qualche bel bonu che ne incentivasse l'acquisto. Ecco quindi a voi Sonic Mania Plus.

sonic mania plus
I nuovi personaggi bonus sono un'aggiunta decisamente gradita.

Di cosa si tratta? Di una versione espansa ed arricchita di nuovi contenuti del gioco, finalmente anche in edizione fisica per tutte le piattaforme (inclusa Switch), al fine di accontentare i maniaci del collezionismo a cui la versione digitale proprio non era andata a genio.

Abbiamo anche uno splendido artbook da 32 pagine e, soprattutto, l'aggiunta di due personaggi giocabili decisamente amati dai fan (e già apparsi nel precedente Sonic Generations): stiamo ovviamente parlando di di Mighty the Armadillo e Ray the Flying Squirrel, entrambi molto apprezzabili dal punto di vista del sistema di gioco (specie il secondo).

Ma non è tutto: nuove abilità si traducono in nuove modalità di gioco, come ad esempio l'inedita opzione Encore, la quale offre ivelli dal design – e dalla palette di colori – del tutto differente rispetto aquanto visto lo scorso anno. Anche i mini-games accessibili dai vari checkpoint sono stati riscritti da zero, dando così modo anche a tutti coloro che conoscono a memoria il titolo originale di divertirsi senza troppi problemi.

Così come gradevoli sono la modalità Sonic Mania che vi permetterà di giocare le 12 zone principali (da 2 atti ciascuna), una Score Attack che ci permetterà di attraversare ogni stage nel minor breve tempo possibile (con tanto di classifiche online), ed infine la modalità Bis, che ci permette di utilizzare due personaggi contemporaneamente. Dulcis in fundo, la modalità Competizione ora giocabile anche per 4 utenti in multiplayer.

sonic mania plus
No, non siamo tornati nel 1991. Anche se ci piacerebbe tanto.

Per il resto, il gioco è rimasto esattamente come lo ricordavamo: velocissimo, colorato, vibrante e con un comparto grafico rigorosamente in 2D che omaggia senza troppi complimenti la generazione a 16-bit targata SEGA (quella del Mega Drive, per intenderci).

Peccato solo che, esattamente come in passato, anche Sonic Mania Plus presenta dei passaggi di gioco particolari caotici e frustranti (specie nei livelli finali), vero e proprio marchio di fabbrica della serie. Nulla che intacchi il giudizio finale, in ogni caso, visto che il giocatore navigato completerà la gran parte dei livelli a occhi chiusi.

Chiudono il quadro una gallery di immagini e video che sbloccheremo man mano che avanzeremo all'interno degli stage, oltre a una di particolarissimi filtri grafici che daranno la reale sensazione di giocare su uno dei vecchi televisori a tubo catodico, tanto in voga nel secolo scorso.

Insomma, se cercavate un gioco retro a tutto tondo – e magari avete perso l'uscita dell'originale Sonic Mania – probabilmente questa è l'occasione che fa per voi. Nota: gli effetti sonori e le musiche sono gli stessi del processore audio Yamaha YM2612 del SEGA Mega Drive. Ed è subito il 1991.

Disponibile per PS4 (versione testata), PlayStation 4 e Xbox One.

[wp_ad_camp_1]